Elezioni in India

 

Carissimi,
vi scriviamo oggi 19 aprile 2024, dall’India per informarvi che iniziano oggi le elezioni politiche. In una nazione con 1 miliardo e 400 milioni di persone, 969 milioni sono coloro che sono chiamati a votare nell’attuale elezione. Il numero degli indiani chiamati a eleggere sono più degli abitanti dell’Unione Europea e di tutto il Nord America (USA, Mexico e Canada) sommati assieme. Gli indiani sono chiamati dalla più grande democrazia del mondo (l’India) a votare per la Camera bassa del Parlamento, chiamata Lok Sabha e il suo primo ministro per i prossimi 5 anni in una elezione che durerà 44 giorni. Saranno votati 543 parlamentari (+ due eletti dalla Presidente della Nazione) e il partito che otterrà più voti indicherà il primo ministro chiamato a formare il governo. Le votazioni iniziano oggi e continueranno fino al 1° giugno. I risultati saranno annunciati il 4 giugno.
Ci sono stati che hanno un solo giorno per votare (come il Punjab, la maggioranza degli indiani in Italia vengono da quello stato che voterà l’ultimo giorno delle elezioni o il Nagaland da cui vengono alcune nostre sorelle che vota oggi o il Kerala, dove ci sono le nostre Case della Carità, che voterà il 26 aprile nella seconda fase) e altri stati che per la loro estensione e a causa della quantità della popolazione hanno bisogno di più date come il Maharashtra (lo stato di Mumbai) che ha quattro fasi diverse di elezioni o come l’Uttar Pradesh lo stato più popoloso che avrà sette fasi diverse nell’elezione. A Mumbai si vota il 20 maggio. La più alta stazione di voto del mondo sarà stabilita in Tashigang, nello stato dell’Himachal Pradesh a un’altezza di 4.650 metri sul livello del mare. In Arunachal Pradesh è prevista una stazione di voto nel remoto villaggio di Malogam per una persona sola. Ci saranno 5.5 milioni di macchine elettroniche per il voto (EVM). L’unghia e il dito indice verranno marcati con un inchiostro indelebile viola a indicare la votazione avvenuta.
Il movimento elettorale è complesso pregate che si svolge nella giustizia e nell’onesta. Purtroppo i segnali precedenti le elezioni hanno mostrato come in questi anni questi valori non sono stati il nostro forte… PREGATE ABBONDANTEMENTE per noi tutti.
Dal 8 aprile i Fratelli della Carità in India (Fr. Paolo, Fr. Jubin e don Davide) sono residenti nel noviziato dietro la Casa della Carità di Versova. La casa è bella grande. Al sabato e domenica don Davide si sposta a Malad per il servizio pastorale e insieme a Fr. Paolo e altri membri della famiglia tutta accompagnano il cammino della Casa di Shanti Niwas che si prepara dal 26 maggio 2024 a celebrare il Silver Jubilee (25 anni di apertura della Casa) che si completerà il prossimo 28 maggio 2025.
Continuano la loro presenza in casa Joseph e Soni che accompagnano e animano la vita della Casa e di tutto quello che si muove attorno insieme al parroco, Fr. Hubert.
Vi invitiamo a pregare per queste due ragioni (sopracitate) e per molte altre cose che si stanno mettendo in moto in questo tempo in India, perché riusciamo a capire e discernere insieme Cappella del noviziato Versova come camminare in maniera sinodale.